STUDIO DELLA NASA: IL training SUL TAPPETO ELASTICO è INSUPERABILE 

Dipartimento di ricerca biomedica della NASA, 1° novembre 1980 

Nel 1980 uno studio condotto dalla NASA, l'ente americano per le esplorazioni spaziali, ha dimostrato i benefici sul piano della salute e della forma fisica del rebounding, suscitando l’interesse dell’opinione pubblica.

Trattandosi di una pubblicazione scientifica destinata ai professionisti della ricerca, è di difficile comprensione per i non esperti. Tuttavia, chi fosse interessato all’“anatomia” dell’allenamento con il minitrampolino potrà trovarvi le informazioni che cerca. Il testo analizza in modo dettagliato sia il consumo di ossigeno, sia l’attività muscolare: gli esercizi con il rebounder risultano più efficaci del jogging e degli allenamenti a contrazione isometrica e isotonica (miglioramento della forza).

Fonti:
„Body acceleration distribution and O2 uptake in humans during running and jumping.“, di A. Bhattacharyae, P. McCutcheon, E. Shvartz und J. E. Greenleaf 
Biomedical Research Division, NASA-Ames Research Center, Moffett Field, California 94035; e Wenner-Gren Research Laboratory, University of Kentucky, Lexington, Kentucky 40506
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/7429911
http://naca.larc.nasa.gov/search.jsp?R=19810029519&qs=Ns%3DNASA-Center%7C0%26N%3D4294779280