Io e il mio bellicon®

Pia 04.04.2016

Un paio di anni fa ho iniziato a accusare dolori alle gambe. Mi sono sottoposta a visite neurologiche, ortopediche e fisioterapeutiche. Mi sono stati somministrati addirittura medicinali molto forti contro la nevralgia e iniezioni epidurali alla schiena, ma nulla sembrava funzionare. I forti dolori alle gambe perduravano.

Poi sono tornata dal medico di famiglia per cercare altre soluzioni e mi è stato confermato che poteva trattarsi effettivamente di un problema al sistema linfatico che non funzionava in modo ottimale. Mi è stato quindi consigliato di sottopormi al linfodrenaggio. Nell’aprile del 2015 ho conosciuto Annette Mulder e mi si è aperto un mondo totalmente nuovo. Tutti i disturbi che mi affliggevano hanno trovato spiegazione. È stato un sollievo, ma anche un peso allo stesso tempo perché ha una grande influenza sulla mia vita. Annette mi ha fatto conoscere il bellicon® e già la prima volta che ci sono salita ho sentito un sollievo a tutto il corpo.

In maggio mi sono procurata un bellicon® senza doverci riflettere troppo perché nonostante il prezzo notevole che mi è costato, ne è valsa sicuramente la pena. Inizio la giornata saltando sul bellicon®. Quando mi alzo, mi sembra di aver già fatto una mezza maratona da quanto sono stanca. Sento le gambe così pesanti che mi è difficile fare le scale. Ma dopo 10 minuti sul bellicon® mi sento molto meglio, ne traggo un grandissimo sollievo.

Nel luglio del 2015 si sono aggiunte anche le calze compressive e le Tinkfit (speciali bande compressive per gli edemi). Le odio, ma le amo allo stesso tempo perché mi sento bene quando le porto. Tutto sommato i trattamenti dal fisioterapista, le sedute di linfodrenaggio, gli indumenti compressivi, ma certamente anche il bellicon® mi hanno migliorato la vita. I dolori alle gambe che a volte diventavano veramente forti, mi rendevano difficile camminare e non mi lasciavano dormire. A causa del dolore non riuscivo a tenere ferme le gambe. Questo dolore ora si è ridotto di gran lunga e quando sono in movimento a volte se ne va del tutto.


Condividi il contenuto